Esistono cinque tipi di tatuaggio: professionale, amatoriale, cosmetico, da medicamenti e post-traumatico.

METODOLOGIA USATA: LASER Q-SWITCH SPECTRA VRM III

Il principale problema che si presentava solitamente in passato, per la rimozione o cancellazione di un tatuaggio, era rappresentato dalle cicatrici che la dermoabrasione (meccanica o con laser CO2) lasciava sul corpo.
Da alcuni anni è però presente sul mercato il laser Q-switch che è in grado di eliminare i tatuaggi senza lasciare cicatrici dopo il trattamento.
Questo laser agisce emettendo una luce ad impulsi molto potenti e di brevissima durata con lo scopo di cancellare il pigmento bersaglio. L’emissione del fascio laser in tempi così brevi permette di confinare l’effetto termico al solo bersaglio da colpire, salvaguardando i tessuti circostanti. L’effetto foto-acustico prodotto frantuma le cellule che contengono il pigmento del tattoo, permettendo così il riassorbimento e quindi la rimozione tramite il sistema linfodrenante.

VALUTAZIONE PRE-TRATTAMENTO

Gli elementi che il medico valuterà per la rimozione del tatuaggio sono rappresentati dal tipo di colori, profondità del tatuaggio, qualita’ e quantita’ del pigmento e da quanto tempo è stato eseguito. Tali parametri determinano il numero delle sedute che, dunque, varia da soggetto a soggetto (in media 4-8 sedute, ad intervalli di circa 30 giorni).

E’ opportuno che il paziente eviti l’esposizione solare o a lampade abbronzanti nei 3 mesi che precedono la seduta laser.

COME SI ESEGUE IL TRATTAMENTO

La seduta laser per la rimozione tatuaggio è effettuata in ambulatorio.
Il trattamento di rimozione solitamente non è doloroso e non necessita di anestesia locale. In caso di tatuaggi di grosse dimensioni è possibile utilizzare un anestetico locale in crema, applicato 1 ora prima della seduta laser sull’area da trattare. A protezione della cute circostante al tatuaggio viene applicata una crema hydrogel.

LASER SPECTRA VRM III

POST TRATTAMENTO

Il post-trattamento è molto importante per ottenere un buon risultato estetico.
Subito dopo la seduta la zona trattata si presentera’ leggermente arrossata e gonfia.
Nelle prime 24 ore che seguono la seduta laser di rimozione tatuaggio può essere opportuno applicare del ghiaccio, evitare di bagnare l’area trattata ed attività quali sauna e piscina e limitare sforzi fisici.
E’ utile applicare una crema idratante anche più volte al giorno e una protezione solare SPF 50+. E’ importante non grattare l’area trattata e non bucare le vescicole che si potrebbero formare dopo la rimozione tatuaggio, per evitare l’infezione della zona e la formazione di cicatrici indesiderate.

NOTE

Il tatuaggio scomparirà totalmente?
In oltre il 90% dei casi  il tatuaggio sarà eliminato completamente. Poiché spesso è molto difficile risalire al tipo di inchiostro utilizzato per effettuare il tatuaggio (ne esistono più di 1000 in tutto il mondo!) e a che profondità è stato introdotto nella cute, è praticamente impossibile per il medico prevedere il risultato finale della rimozione.

Tutti i colori vengono rimossi nello stesso tempo?
No. I colori che vengono eliminati più efficacemente sono il blu, il nero e il rosso. Anche l’arancione ed il viola vengono eliminati con efficacia. Il giallo ed il verde sono i colori più difficili da rimuovere .

  • RICHIEDI UN CONSULTO GRATUITO

    Fissa il tuo appuntamento, troverai un ambiente professionale e accogliente.